In Senza categoria

La marcia nuziale, è un momento magico per ogni sposa. E’ quanto di più sognato fin da piccole, sull’ingresso sotto il braccio del papà e il vestito perfetto, un percorso emozionante che culmina con l’incontro dello sposo in attesa sull’altare. Ma come prepararsi a questo dolce momento? Ecco per te alcuni preziosi consigli da conservare e seguire per la tua marcia nuziale da sogno.

La marcia nuziale, ecco i brani più famosi per accompagnare l’ingresso della sposa

Partiamo dalla musica che parte all’ingresso della sposa e che in genere prevede due motivi molto famosi e amati per la marcia nuziale come:

  • Il coro nuziale conosciuto ai più come marcia nuziale e realizzata da Richard Wagner. Da sapere, che tale brano non è riconosciuto come religioso ed è importante informarsi presso la propria chiesa sulla possibilità di eseguirlo durante l’ingresso della sposa.
  • Marcia nuziale di Mendelssohn. Spesso utilizzata in alternativa a quella più nota di Wagner. Anche in questo caso, è da valutare con la chiesa ed i musicisti, la possibilità di realizzarla all’ingresso della sposa.

Entrambe le marce, sono principalmente realizzate con un piano e per creare un piccolo sottofondo per accompagnare questo magico incontro degli sposi in chiesa. Tuttavia, è anche possibile scegliere altri strumenti musicali come un violino, una chitarra e soprattutto una voce che intonerà alla perfezione le note di uno dei due motivi.

Come scegliere la musica in chiesa per altri emozionanti momenti della cerimonia

La musica in chiesa, è importante da scegliere non solo per quanto riguarda il primo ingresso della sposa e il suo percorso per raggiungere l’amato sposo. E’ utile, infatti, scegliere i giusti musicisti, anche per organizzare altri importanti momenti della cerimonia come:

  • Durante lo scambio degli anelli. E’ un momento emozionante per gli sposi, dopo lo scambio delle promesse e merita di essere accompagnato da un delicato sottofondo musicale.
  • La comunione. Altro momento importante in cui non è da dimenticare un moderato sottofondo musicale.

La musica della cerimonia, infine, non può mancare all’uscita degli sposi e prima del lancio del riso. Al riguardo, è possibile optare per un ritmo trionfante e più veloce per celebrare la conclusione del matrimonio e la consacrazione religiosa della nuova coppia. Da non sottovalutare, la professionalità dei musicisti a rispettare comunque i momenti sacri della cerimonia e intervenire con delle canzoni solo nelle fasi principali della stessa. O ancora, di prevedere una acustica non troppo alta e che sfumi dolcemente nel finale.

Musica per cerimonie non religiose

Se la musica riguarda la cerimonia in chiesa, è importantissimo concordare brani religiosi. Dal primo ingresso fino ai momenti più importanti della cerimonia, per creare una atmosfera intima e quanto più possibile conferme al rito in un luogo di culto. In alcuni casi, sono ammesse anche canzoni religiose eseguite da un coro Gospel. Tutto ciò, riguarda la cerimonia in chiesa, ma è bene sapere, che nel caso in cui il matrimonio avvenga in Comune o in location, non sono più da seguire queste regole. E’ possibile, dare spazio ad una maggiore improvvisazione dei musicisti o scegliere delle musiche pop o rock.

Ovviamente, l’ingresso della sposa resta comunque il momento più importante per quanto riguarda l’accompagnamento musicale e potrebbe in parte coincidere con una marcia nuziale eseguita in chiesa. Musica più ritmata, invece, per quanto riguarda altri momenti della cerimonia civile o nella location. Quali? Quelli relativi all’ingresso dello sposo magari sotto il braccio della mamma, le firme da parte degli sposi e al termine della cerimonia quando si diventa per legge marito e moglie. E’ poi possibile, optare per delle musiche in sottofondo durante l’attesa dello sposo, facendo attenzione a richiedere un volume non troppo alto, in quanto parliamo in quest’ultimo caso, di una musica di accompagnamento prima dell’inizio della cerimonia civile.

 

Start typing and press Enter to search